Privacy Policy

Brooklyn blackout cake

Brooklyn blackout cake_2

Ho trovato questa torta golosissima su questo sito che aveva postato la foto su Pinterest.

Torta che io ho messo nella bacheca ‘Torte per festeggiare’,  si tratta di una preparazione da fare per occasioni particolari (e’ parecchio condita 🙂 ) ma e’ comoda perche’ si puo’ preparare a rate in due giorni.

Il giorno prima si prepara la farcitura con:

 

  • latte 500 ml (io avevo lo scremato ho usato quello)
  • zucchero 250 g (io il semolato, era invece indicato quello di canna)
  • cioccolato fondente all’80% (io l’ho trovato al 75% e ho usato quello) 140 g
  • maizena 50 g
  • caffè solubile 2 cucchiaini
  • vaniglia bio la punta di un cucchiaino
  • sale un pizzico

Il procedimento e’ quello di un budino: tutti gli ingredienti secchi nella pentola poi il latte a poco a poco, bollendo si addensa ed e’ pronta.

Ho messo in terrazzo a raffreddare poi via in frigo fino al giorno dopo.

Sempre la sera del giorno prima ho preparato le tortine: ci vorrebbe una tortiera con la cerniera diametro 20 cm che io al momento non avevo e percio’ ne ho usata da 18 cm.

L’impasto e’ velocissimo:

 

  • farina 00 (per dolci) 250 g
  • zucchero muscobado (se non l’avete, zucchero di canna) 250 g
  • burro morbido140 g
  • olio di mais 100 ml
  • latticello (io invece ho usato il kefir) 140 g
  • caffè freddo 100 ml
  • cacao amaro setacciato 50 g
  • 2 uova grandi a temperatura ambiente
  • vaniglia la punta di un cucchiaino
  • bicarbonato (io Solvay) 1 cucchiaino
  • lievito per dolci 2 cucchiaini
  • sale un pizzico

Ho sciolto il burro, poi mescolato bene in planetaria.

Ho diviso il peso dell’impasto e cucinato le 2 tortine una alla volta in forno già caldo, statico, a 180° C per 40 minuti circa (vanno controllate ed eventualmente proseguita la cottura).

Il giorno dopo ho tagliato la calotta alle tortine, quindi tagliate entrambe a meta’, ho usato 3 dischi spalmando la farcitura fra uno e l’altro, poi ho assemblato e spalmato tutto intorno e sopra.

Ho sbriciolato l’ultimo disco e ho incollato le briciole alla crema.

Le calotte avanzate potete mangiarle per colazione!!!

Brooklyn blackout cake_1

ecco l’interno

gnam!

Brooklyn blackout cake_3

 

 

 

Tagged: , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *