Burger Buns al pomodoro

Bun, panino da hamburger, al pomodoro cotto, posato su una mano e inquadrato da lato

Questi Burger Buns al pomodoro possono essere una alternativa colorata, gustosa e divertente ai classici panini da hamburger.

Avevo trovato una ricetta su I Quaderni di Alice, poi al mio solito l’ho pesantemente rivisitata fino ad arrivare ad una lievitazione mista lievito naturale-lievito di birra fresco.

Non sono solita fare lievitazioni di questo tipo, perchè sapete bene preferisco utilizzare esclusivamente il lievito naturale.

Le ragioni della cosiddetta lievitazione mista solitamente sono legate al “supporto” del lievito madre per sostenere un impasto che potrebbe avere delle esigenze particolari.

L’impasto di questi Burger Buns al pomodoro non rientra nella categoria degli impasti complicati, quanto piuttosto degli impasti veloci da fare in mezza giornata.

Ora vi riporto la ricetta come l’ho fatta io, e le eventuali varianti di Buns con solo lievito di birra se non avete il lievito naturale.

Ingredienti per 9 Buns al pomodoro da 100 grammi

Farina (io Polselli Rossa, o la Italiana. Potete usare anche una 0 o una 1 da supermercato) 460 g

  • Acqua 210 g
  • Lievito Naturale liquido 80 g
  • Lievito di birra fresco 2 g
  • Triplo concentrato di pomodoro 50 g
  • Burro 40 g
  • Sale 12 g

Se non avete il lievito naturale: aggiungete 40 grammi di farina e 40 di acqua, e 1-2 grammi di lievito di birra a seconda di quanto volete velocizzare la lievitazione

Impastamento e procedimento

Procedimento classico, sia in planetaria che in spirale: farina acqua lieviti, poi pomodoro, sale e per ultimo il burro.

Ho dato una serie di pieghe, messo in contenitore e via a lievitare.

Quasi al raddoppio li ho formati stretti tipo le palline per la pizza e li ho messi sulla teglia nuovamente a lievitare, coperti con pellicola.

Una volta raddoppiati li ho spennellati con lo yogurt e acceso il forno a 180°C.

Cottura

Io li ho cotti per 20′ a 180°C, forno statico (la ventola del mio scalda troppo e sbruciacchia).

Il risultato sono stati dei panini supersoffici, dal colore meraviglioso, ma la cosa che mi è piaciuta di più è stata la forma perfettamente tondeggiante e per nulla “seduta” sulla base.

Eccoli, per voi 😀

Buns cotti, posati su un vassoio nero lucido
Panino da burger al pomodoro in primo piano, e sullo sfondo altri 3
quattro buns al pomodoro inquadrati di lato, di colore arancione e perfettamente lucidi e tondeggianti
Panino da hamburger al pomodoro poggiato su una mano
Panino tenuto in mano, inquadrato dall'alto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.