Privacy Policy

Gelato yogurt e miele

gelato_yogurt _miele_1

Ma che buonino, che buonino!

Credevo che non avrei usato piu’ la gelatiera fino alla buona stagione invece ho la gola in fiamme e trovarmi sotto mano una ricettina interessante mi ha stimolata nel provare a fare questo strano gelato.

Niente zucchero ma ottimo miele, che contrasta l’acidita’ dello yogurt:

  • latte (io parzialmente scremato) 4 dl
  • yogurt naturale (non dolcificato) 250 g
  • miele (io millefiori biologico) 100 g
  • farina di semi di carruba 5 g
  • panna fresca 1 dl
  • un pezzo di scorza di limone (rigorosamente BIO, altrimenti omettetela)

Ho messo in un pentolino il latte, la panna, la scorza di limone e la farina di semi di carrube e ho portato a 85° C.

Fuori dal fuoco ho tolto la scorza del limone e ho aggiunto il miele e mescolato, si e’ sciolto subito.

Ho messo il pentolino a mollo in acqua gelida per raffreddarlo quindi quando il composto e’ diventato freddo ho unito lo yogurt (se ci sono dei grumi della farina di semi di carrube passate al colino prima di unire allo yogurt).

Ho rimesso tutto in frigo un’oretta e ho preparato il pranzo.

Quando ci siamo messi a tavola ho azionato la gelatiera del Kenwood e ho versato dentro, mettendo al minimo.

Finito di mangiare il nostro buonissimo gelato era pronto!!!!!!!!!!!!

gelato_yogurt _miele_1

gelato_yogurt_miele_2

e Guglielmo che esagera con gli zuccherini!!!!!!!!

gelato_yogurt_miele_3

 

Tagged: , , ,

Comments: 2

  1. Sisom 7 Febbraio 2015 at 17:45 Reply

    Mmmmmh che brava….lo assaggerei volentieri!Io non ho la gelatiera è uno dei prossimi acquisti da fare….

    • Chiara&Tuorlo 9 Febbraio 2015 at 16:38 Reply

      Guarda io uso quella che ho preso come accessorio al Kenwood, e’ una gelatiera ‘ad accumulo’ ossia c’e’ un cestello con del liquido refrigerante da mettere nel congelatore, al momento della preparazione si mette nel boccale del Kenwood si montano le pale e si fa partire. A pale in movimento si versa il composto e finche’ si pranza prepara da solo il gelato!
      Ovviamente chi ha una gelatiera con il condensatore ha il vantaggio di poter preparare piu’ gusti uno dietro l’altro, e chi ce l’ha dice che e’ un altro mondo.
      Parliamo pero’ anche di altri prezzi, e altri ingombri, e per una gelatiera ad accumulo con manovella da girare (la mia prima era cosi’) te la cavi veramente con pochi euro. Buon gelato allora!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *