Privacy Policy

Pane al (troppo) cacao

In questo periodo sono in fissa col pane ๐Ÿ™‚

Pero’ come spesso mi capita, ho sempre bisogno di stimoli nuovi per non annoiarmi.

Ieri quindi sono partita dalla ricetta che mi riesce bene cioe’ questa, ma ho sostituito parte della farina con cacao amaro, calato sale e aggiunto zucchero.

Ho sicuramente esagerato con la percentuale di cacao…….. Rischiando moltissimo.

Tutto sommato direi che il risultato vale il rischio: questo pane e’ super morbido, profumato, quasi amaro come sapore e quindi adatto a dolci e salati.

Al momento mio figlio ne ha mangiate due fette con la crema spalmabile fondente e ha sentenziato ‘stupendo!’ย  ๐Ÿ™‚

Esteticamente non e’ bello quanto l’altro, e nemmeno all’interno e’ altrettanto aperto, ma vi assicuro e’ morbidissimo e perfettamente asciutto.

La ricetta che ho fatto e’ questa (per una pagnotta da kg):

  • farina Polselli Gialla 300 g
  • farina tipo 1 150 g
  • sale 10
  • Licoli (rinfrescato e al collasso) 150 g
  • Cacao amaro in polvere 60 g
  • Zucchero semolato 15 g

Ho incordato nella spirale, e dopo 20′ fatte tre pieghe a tre in entrambe le direzioni a distanza di 15′ l’una.

Ho quindi messo in un contenitore con coperchio, e in cella 3 ore.

Raddoppiato, ho sgonfiato e formato per il bannetton (il mio e’ troppo lungo per la mia pirofila, al momento ho ovviato con dell’alluminio appallottolato ma ne prendero’ uno piu’ corto).

Messo in frigo ieri sera, stamattina era perfettamente gonfio. Ho cotto come l’altro pane.

Il risultato? Un pane profumatissimo!

 

 

Tagged: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarร  pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *