Privacy Policy

Pasta Madre di semola autoprodotta

Avevo voglia di tenere anche della PASTA MADRE DI SEMOLA ma invece di convertire la mia Pasta madre precedente ho deciso di averla AUTOPRODOTTA.

Direi che non posso spiegare a voi come si fa e non provarci io, no?

Ho seguito il metodo delle Sorelle Simili, percio’:

  • semola 100 grammi (io ho usato la Senatore Cappelli)
  • miele un cucchiaio (io ne ho usato uno bio di un’azienda agricola della zona)
  • olio un cucchiaio (ho usato il biologico Vianova)
  • acqua tiepida da fare pappetta

Mescolato, messo in un vaso coperto con pellicola forata e sopra una mela matura.

Ho capito subito che gli ingredienti di eccellenza che stavo usando stavano funzionando, il giorno dopo aveva gia’ le bollicine.

Ho sempre usato un elastico per segnare il livello subito dopo il rinfresco.

Un rinfresco al giorno, dopo 3 giorni e’ cresciuta

pasta madre di semola come produrla

Giorno dopo giorno l’ho tenuta sempre piu’ asciutta, assestandomi ad un 50% di idratazione (percio’ per rinfrescare pesavo 100 grammi di pm, aggiungevo 100 di semola e 50 di acqua).

Cosi’ si presentava la mia PASTA MADRE DI SEMOLA AUTOPRODOTTA il quarto giorno:

pasta madre semola è nata

E dopo 7 giorni la mia PASTA MADRE DI SEMOLA AUTOPRODOTTA ha raddoppiato!!!

PASTA MADRE SEMOLA

Ieri sera mi pareva arzilla e l’ho rinfrescata alle 20.00, alle 23.00 era così!

PASTA MADRE

Allora ho tolto la parte superiore e l’ho promossa al frigorifero, stamattina era cosi’

pasta madre

Tagged: , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *