Privacy Policy

Pizza tipo Hut

La Pizza Hut e’ un tipo di pizza cotta a prima vista in pentolini di ferro, nel tempo e’ diventata una catena a livello mondiale e l’altro anno abbiamo trovato un negozio anche in aeroporto a Londra.

Mio marito da ragazzino proprio a Londra aveva fatto un soggiorno studio (ahahahahah meglio sorvolare sullo studio) e si ricorda bene questo tipo di pizza che allora ha gustato spesso e volentieri.

La ricetta e’ saltata fuori un po’ per caso dal gruppo facebook de La Confraternita della Pizza, e devo dire che e’ davvero ma davvero buona.

E’ una pizza ultra soffice (nel caso di queste foto aveva lievitato tanto, ma se si cuociono un attimo prima rimangono più basse ma ugualmente morbidissime) che io preparo con una farina 00 per dolci; anche usando la pasta madre (pur se uso esubero) posso impastare al mattino, mettere in un contenitore chiuso a lievitare in forno e successivamente porzionare e stendere nelle teglie per una seconda lievitazione.

Altra nota sulla forma: la Pizza Hut e’ tonda! Io per esigenze mie (ho solo due teglie di ferro blu tonde!) le ho fatte anche rettangolari.

Ovviamente le teglie migliori sono quelle in ferro blu, se non le avete usate quello che avete ma ricordate che sono le migliori, anche nel forno di casa.

Ultima nota: si cuociono a 250°C percio’ sono fattibilissime anche nel forno di casa, magari se ne metto due o tre attacco la ventilazione voi regolatevi come sapete.

Dunque ecco gli ingredienti con Pasta Madre Solida:

  • Acqua 260 g
  • latte in polvere 30 g (se non ce l’avete omettetelo, e magari sostituite 30 g dell’acqua col latte. Non sara’ proprio la stessa cosa ma meglio che niente)
  • Sale fino 1 cucchiaino
  • Farina 00 debole (io per dolci) 430 g
  • Olio extravergine di Oliva 2 cucchiai
  • Pasta Madre (ovviamente se rinfrescata abbreviate anche i tempi, io ho usato anche un esubero scandalosamente vecchio. Ognuno conosce la propria creatura e sa come meglio comportarsi) 130 grammi
  • Olio sulla teglia

Dunque ecco gli ingredienti con Licoli:

  • Acqua 260 g
  • latte in polvere 30 g (se non ce l’avete omettetelo, e magari sostituite 30 g dell’acqua col latte. Non sara’ proprio la stessa cosa ma meglio che niente)
  • Sale fino 1 cucchiaino
  • Farina 00 debole (io per dolci) 470 g
  • Olio extravergine di Oliva 2 cucchiai
  • Licoli 90 grammi
  • Olio sulla teglia

Dunque ecco gli ingredienti con Lievito di Birra:

  • Acqua 305 g
  • latte in polvere 30 g (se non ce l’avete omettetelo, e magari sostituite 30 g dell’acqua col latte. Non sara’ proprio la stessa cosa ma meglio che niente)
  • Sale fino 1 cucchiaino
  • Farina 00 debole (io per dolci) 520 g
  • Olio extravergine di Oliva 2 cucchiai
  • Lievito di Birra fresco 5 grammi
  • Olio sulla teglia

Queste sono le dosi per 2 teglie tonde da 32 cm.

Dopo varie prove, posso affermare che le quantita’ ideali sono: 450 g per le teglie tonde da 32 cm, e 800 g per le rettangolari 30*40cm.

In questo caso ho fatto tre volte l’impasto indicato, eccone una con pomodoro (subito prima di essere cotta)

In questo caso ho cotto con f1 (250°C sopra e sotto, cielo spento dopo pochi minuti) ma come ho gia’ detto altre volte ho usato il forno di casa.

Addirittura stavolta ho fatto una precottura, comodissima quando ne servono tante!

Ho cotto per 15′ solo pomodoro o base bianca (cosparsa di olio e abbondante acqua prima di infornare mi raccomando) per poi completare con la farcitura e cottura 10′ prima di servirle.

ed eccole tutte

Ecco l’unica che sono riuscita a fotografare prima del taglio:

E la sezione…. Esagerata!!!!!!!!

 

 

Tagged: , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *