Pizzette dei forni

Ho fatto queste buonissime Pizzette dei forni un sacco di volte ormai, modificando essenzialmente solo il lievito e di conseguenza le tempistiche di lievitazione.

La ricetta e’ della mia amica Dany, quindi decisamente una garanzia!

Io sono ormai solita fare una doppia dose, ovviamente ho una impastatrice da 6 kg che lavora in tranquillita’ una dose grande di impasto e mi permette di fare scorte in congelatore: i miei figli sanno che per merenda possono prenderne un paio e metterle in microonde per 30 secondi!

La ricetta originale prevede una lievitazione mista: lievito di birra fresco e Lievito naturale Liquido.

Io nelle mie sperimentazioni le ho fatte: con solo lievito di birra, con solo Lievito Naturale Liquido, oppure mista.

Posso affermare in sicurezza che le Pizzette dei forni sono riuscite alla perfezione in tutti e tre i casi, ovviamente se avete i minuti contati usate solo lievito di birra, altrimenti fate la mista, oppure se avete la possibilita’ di controllare la lievitazione potete azzardare come me solo lievito naturale.

Vi do le varie versioni, poi parliamo delle tempistiche:

Versione originale a lievitazione mista

  • Farina 1 kg
  • latte 400 g
  • acqua 112 g
  • lievito naturale liquido 80 g
  • lievito di birra fresco 10 g
  • sale 23 g
  • zucchero 50 g
  • latte in polvere 30 g
  • olio extravergine di oliva 30 g
  • burro 30 g

Versione mia a lievitazione mista

  • Farina 990 g
  • latte 400 g
  • acqua 102 g
  • lievito naturale liquido 100 g
  • lievito di birra fresco 6 g
  • sale 23 g
  • zucchero 50 g
  • latte in polvere 30 g
  • olio extravergine di oliva 30 g
  • burro 30 g

Versione a lievitazione naturale

  • Farina 1 kg
  • latte 400 g
  • acqua 112 g
  • lievito naturale liquido 80 g
  • sale 23 g
  • zucchero 50 g
  • latte in polvere 30 g
  • olio extravergine di oliva 30 g
  • burro 30 g

Versione con solo lievito di birra

  • Farina 1040 g
  • latte 400 g
  • acqua 152 g
  • lievito di birra fresco 10 g
  • sale 23 g
  • zucchero 50 g
  • latte in polvere 30 g
  • olio extravergine di oliva 30 g
  • burro 30 g

Lavorazione

Io in Sunmix: praticamente tutto insieme ahahahahaahh una volta formata la zucca ho aggiunto olio e burro.

In planetaria andrei piu’ cauta: farina e liquidi con lieviti, sale e poi una volta formato latte, zucchero e grassi alla fine.

Ricordate eventualmente le pause per no surriscaldare.

Lievitazione

L’impasto deve raddoppiare, prima di essere steso e coppato.

Nelle versioni con Lievito di birra ovviamente le tempistiche sono piu’ veloci e sicure, cosa che con il lievito naturale ovviamente non abbiamo.

La versione con solo Lievito Naturale liquido (80 grammi per 1 kg di farina e’ una assurdita’, capiamoci!) l’ho tentata quasi per disperazione ahahahahahah

Avevo la necessita’ di prepararle ma sarei stata fuori casa tutto il giorno, quindi le ho impastate la mattina e lasciate al caldino ma non troppo, alle 4 del pomeriggio mi sono fatta mostrare da mio figlio a che punto era l’impasto e gliel’ho fatto mettere in cella.

Al mio rientro alle 18.00 passate era perfettamente raddoppiato 🙂

Taglio delle pizzette dei forni

Io normalmente stendo a mattarello allo spessore di 1 cm circa e poi uso un tagliabiscotti, ma potete usare un bicchiere, una tazza….

Ormai i ritagli li lascio interi, i miei figli se li rubano ahahahahah vai a capirli…..

Seconda lievitazione

Io normalmente le metto su teglie con carta forno (normalmente 9 pezzi), un cucchiaio di passata di pomodoro e via al caldino finche’ non le vedo nuovamente gonfie.

Cottura

Io normalmente le cucino nel forno di casa preriscaldato a 180° C, statico, 17′ solo pomodoro

poi aggiungo la mozzarella e faccio altri 3, origano in uscita.

 

Ecco le foto, come potete vedere non si differenziano da un lievito all’altro, e credetemi sono squisite davvero!!!

 

 

Tagged: , , ,

Comments: 2

  1. Mauro 18 Gennaio 2020 at 11:20 Reply

    Da provare sicuramente. Chiara avevo provato una versione che avevo trovato su You Tube , erano piaciute ma erano un po’ troppo appiccicose. La tua sarà senz’altro migliore

    • Chiara&Tuorlo 17 Aprile 2020 at 10:57 Reply

      Ciao Mauro. Ma tu fidati di me che cadi sempre in piedi 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *