Privacy Policy

Sfere di Aperol e Spritz destrutturato

Già lo scorso anno avevo fatto le perle di pera, ma stavolta in occasione del Secondo Trofeo Apiter volevo qualcosa di strabiliante!
Per la mia pizza volevo un accompagnamento straordinario, che lasciasse incantato l’occhio e senza parole dopo che al morso ci si aspetta una gelatina e invece un sorso di Aperol invade la bocca e arriva dritto in testa!!!!!!!!!!!!!!!!

La Cucina Molecolare mi piace tanto perche’ ci vuole precisione (come in pasticceria) e le reazioni fra gli alimenti creano delle cosine sfiziose che alle volte rasentano l’incredibile

Come per le gocce di pera ho usato l’Alginato per addensare l’Aperol: si frulla il liquore con la polvere (nella percentuale dell’1%) e si mette in frigo almeno 30 se non 60′.
In uscita va tolta la schiumetta sopra e si può procedere a formare le gocce.

Va preparato un bagno con acqua e sempre l’1% di Calcio Lattato; usando i cucchiaini da servizio ho fatto cadere il composto nell’acqua con il Lattato di Calcio.
Noterete che la goccia tende subito a diventare tonda.

Provando 3/4 volte ho visto che si può lasciarle nella soluzione qualche minuto senza il pericolo che gelatinizzino fino all’interno.

Vanno quindi prelevate e rituffate in un contenitore con acqua per sciacquarle.

Per la gara per ovvie esigenze organizzative sono rimaste un’oretta in acqua e si sono un po’ ‘alleggerite’ di alcool, la sera ne abbiamo preparate delle altre tutti insieme e fatte e consumate queste erano decisamente più forti!

Credo che dovendo prepararle in anticipo per mantenerle belle cariche si possano lasciare in bagno di Aperol direttamente.

Volendo destrutturare lo spritz si possono tuffare nel prosecco, ho provato l’altra sera.

Ora vedo mancava la fettina di arancia!

Tagged: , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *