Tiramisu’ (con uova pastorizzate)

KONICA MINOLTA DIGITAL CAMERA

Ieri per il compleanno di mio figlio maggiore avevo promesso di preparare il suo dolce preferito: il Tiramisu’.

Mi e’ venuto pero’ in mente che ogni tanto si legge sul giornale di persone finite in ospedale per intossicazione da uova crude, ed e’ un vero peccato rovinare cosi’ una bella festa!

Mi sono percio’ informata su come rendere sicure le uova con metodi ‘casalinghi’ e ho trovato le risposte ai miei quesiti su GialloZafferano.

Una premessa ora pero’ e’ d’obbligo: e’ necessario l’uso del termometro da zucchero, strumento senza il quale non si puo’ capire quando lo sciroppo di zucchero ha raggiunto la temperatura necessaria.

 

Ecco la fettina rimasta: KONICA MINOLTA DIGITAL CAMERA

Tiramisu’ (con uova pastorizzate)

  • Prep time:
  • Cook time:
  • Total time:
  • Yield: 12 e piu’
  • Difficulty: easy

Ingredients:

  • 6 uova (tuorli e albumi divisi)
  • 1/2 cucchiaino di cremor tartaro (o 1/2 cucchiaino di succo di limone)
  • acqua
  • 500 grammi di mascarpone (la conf grande)
  • 150g di zucchero
  • 300g di savoiardi
  • 10-12 caffe’
  • se volete un bicchierino di Rum
  • nella farcia: cacao in polvere o gocce di cioccolato

Directions:

  1. Potete iniziare facendo i caffe’ e mettendoli di volta in volta in una ciotolina abbastanza capiente per poter inzuppare i biscotti.

  2. Poi pastorizzate le uova: nella planetaria ho montato gli albumi con 1/2 cucchiaino di cremor tartaro. Finche’ montava ho messo in un pentolino sul fuoco 50 grammi di zuchero e 25 di acqua e acceso il fuoco sotto, con il termometro ho controllato che arrivasse a 121°, non un grado di meno non uno di piu’!
  3. Ho poi abbassato la velocita’ della planetaria e versato a filo lo sciroppo, e poi fatto andare ancora fino a raffreddare il tutto.
  4. Si otterra’ un composto simile a quello delle meringhe.
  5. Ho poi tolto il boccale, svuotato in una terrina, lavato e messo i tuorli con 50 grammi di zucchero, ho fatto poi partire il Kenwood ancora una volta con la frusta per montare, il composto deve cambiare colore e diventare appena appena giallo.
  6. Nel frattempo ho fatto un altro sciroppo di zucchero con 50 grammi di zucchero e 25 di acqua (cosi’ abbiamo utilizzato tutto lo zucchero della ricetta), l’ho fatto arrivare ancora a 121° e versato a filo sugli albumi.
  7. Ancora una volta ho miscelato fino a raffreddare, poi ho aggiunto direttamente nel boccale il mascarpone e miscelato ancora (ma non troppo e non a velocita’ troppo alta).
  8. Volendo potete aggiungere il liquore (io non l’ho messo).
  9. Poi unite gli albumi e miscelate piano per non sgonfiarli, ma devo dire che mai come questa volta quest’operazione e’ stata semplice: gli albumi erano un po’ ‘meringati’ e non era facile sgonfiarli!
  10. Ho ottenuto una crema straordinariamente cremosa.
  11. In una pirofila ho iniziato a stendere un sottile strato di crema, poi ho bagnato i savoiardi nel caffe’ (che non ho zuccherato perche’ lo zucchero era già stato usato per pastorizzare le uova) e cominciato a fare gli strati coprendo con i biscotti tutti gli spazi. Poi via un altro bello strato di crema e anche un po’ di gocce di cioccolato. Cosi’ via fino a terminare con uno strato di crema.
  12. Il tutto va messo a riposare in frigo per almeno un paio d’ore prima del consumo.

Published on by

Tagged: , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *