Torta Angelica dolce bicolore

Torta Angelica dolce bicolore inquadrata di lato, evidenti le onde di impasto lievitato

La Torta Angelica dolce bicolore e’ una versione alternativa di questo classico intramontabile che si presta a varie interpretazioni.

L’impasto e’ un pan brioche opportunamente lavorato per ottenere questo aspetto di treccia chiusa ad anello con il ripieno in evidenza.

Avevo gia’ pubblicato questa forma in versione salata: l’Abbraccio di famiglia.

Ho trovato la ricetta su una rivista e l’ho opportunamente stravolta per utilizzare la polvere di barbabietola che avevo gia’ in casa, ed ho cosi’ creato questa Torta Angelica dolce bicolore bianca e rossa farcita con burro e cioccolato.

Essendo la prima volta ho usato la planetaria e il lievito di birra, oer tenere l’impasto sotto controllo facilmente ed eventualmente aggiustare qualcosa; le dosi che vi metto io le ho trovate perfette.

Ho impastato e cotto in giornata, classica prima lievitazione dei due impasti tenendoli separati, e poi seconda lievitazione del dolce gia’ formato.

Ingredienti

Per l’impasto bianco:

  • farina 200 g (io 0 W 260/280 Molino Bogetto)
  • zucchero semolato 50 g
  • burro 60 g
  • 2 tuorli
  • latte 50 ml + 1 cucchiaio
  • lievito di birra fresco 2 g

Per l’impasto rosso:

  • farina 200 g (io 0 W 260/280 Molino Bogetto)
  • zucchero semolato 50 g
  • burro 60 g
  • 2 tuorli
  • latte 50 ml + 1 cucchiaio
  • lievito di birra fresco 2 g
  • polvere di barbabietola rossa 1 cucchiaio

Per la farcitura:

  • una noce di burro sciolto
  • codine di cioccolato 50 g

Lavorazione e Formatura

Ho impastato ovviamente un colore alla volta nella planetaria (prima il bianco e poi il rosso), messi ciascuno in un contenitore e lasciati lievitare fino quasi al raddoppio.

Ho steso l’impasto bianco a rettangolo, sovrapposto il rosso e continuato a stendere prima con le mani e poi con il mattarello fino ad ottenere un grande rettangolo.

Ho quindi spennellato con il burro e cosparso con il cioccolato.

Ho arrotolato il rettangolo lungo il lato corto fino ad ottenere un cilindro lungo 55 cm.

Per creare la Torta Angelica dolce bicolore ho quindi tagliato a meta’ il rotolo per tutta la lunghezza e ho avvolto una meta’ sull’altra mantenendo la parte tagliata verso l’alto.

Ho quindi preso una tortiera di alluminio diametro 22 cm e l’ho adagiata dentro, chiudendo a cerchio.

Angelica dolce bicolore cruda nella tortiera

Angelica dolce cruda nella tortiera, inquadrata dall'alto

Ho rimesso a lievitare, quasi al raddoppio ho cotto in forno gia’ caldo a 180°C per 40′.

Eccola!

Angelica appena cotta, ancora nella tortiera

Torta Angelica dolce bicolore appena cotta, ben visibile le righe dell'impasto

Torta Angelica dolce bicolore cotta, particolare inquadrato dall'alto

Torta Angelica dolce bicolore cotta, inquadrata dall'alto

Torta Angelica dolce bicolore cotta, inquadrata dal fianco

Torta Angelica dolce bicolore cotta, particolare della crosta superiore

e le fette

due fette, con righe colorate ben evidenti

una fetta della Angeilica bicolore

un pezzetto di Angelica bicolore, con parte colorata rossa in evidenza

Il colore della barbabietola purtroppo dal colore acceso che ha da cruda si spegne sempre un po’ ma in questa versione la Torta Angelica dolce bicolore e’ davvero graziosa e molto buona, credo si veda dai particolari delle fette quanto e’ soffice.

Tagged: , , , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *