Privacy Policy

Torta di mele ‘American Style’

Torta di mele american style_3

Avevo condiviso qualche giorno fa un video sulla mia pagina Facebook e c’erano tutte queste belle crostate ricoperte, ma parlando e commentando abbiamo convenuto che difficilmente l’impasto usato fosse la classica frolla.

Quindi ho controllato su un paio di libri presi a Londra l’altr’anno e su qualche sito americano: loro usano la cosiddetta ‘pastry dough’ che alla fine e’ la nostra pasta brisee.

Ho percio’ preparato (in planetaria, ma se volete a mano lavorando poco) l’impasto con:

  • farina per dolci 680 g
  • sale 20 g
  • burro 340 g
  • acqua fredda 200 g

aggiungendo l’acqua a filo e alla fine.

Va quindi fatto riposare in frigo.

Ho quindi preso la tortiera, per una riuscita precisa e perfetta ci vorrebbe il modello con il bordo piatto che in Italia non si trova facilmente: io ne ho presa una fac simile da Happy Casa.

Ho quindi steso e rivestito (con carta forno sotto) la tortiera e riempito di un composto di:

  • mele tagliate a barchette e poi a pezzetti (6 o 7 mele)
  • farina 2 cucchiai
  • zucchero di canna 4-5 cucchiai (decidete voi, sapendo che la pasta non è  dolce tutto il  dolce della torta sta nel ripieno)
  • cannella o spezie per panpepato

Torta di mele american style_1

Quindi ho steso un altro disco e rivestito, spennellando prima il bordo con acqua.

Al centro ho tagliato per permettere di sfiatare in cottura, non dimenticatelo!

Poi ho tagliato taaaaaaaaaaaaaaaaaaante formine piccole piccole attaccandole con poca acqua stesa con pennellino.

Torta di mele american style_2

Torta di mele american style_3

Ho spennellato tutto con latte e infornato in forno gia’ caldo a 180°C per 65′.

Prima di estrarre in ogni caso controllate tramite i tagli se le mele all’interno sono morbide.

Torta di mele american style_4

Torta di mele american style_5

Torta di mele american style_6

Ecco la fetta

Torta di mele american style_7

E’ venuta bene, solo il bordo e’ sceso un pochino quando trovero’ la tortiera giusta ci riprovo!

Tagged: , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *