Privacy Policy

Cruffin salati

Dopo il grande successo dei Cruffin ho deciso di tentare una versione salata!

Vi ho gia’ detto quanto mi piace la pasticceria salata, vero?

E’ una sfida: trasformare una delizia dolce in una delizia che deve rimanere comunque buonissima e appagante per il palato pur senza una forte componente dolce che in realta’ diciamocelo chiaro aiuta sempre molto!

Ma io si sa amo le sfide, e sono stata la prima a sorprendermi della sofficita’ dei Cruffin salati!

Personalmente credo che una simile consistenza non l’avessi mai assaggiata prima: hanno la fragranza dei croissant perche’ il burro seppur meno presente si sente bene, ma hanno quel po’ di consistenza in piu’ che al morso e’ piacevolissima.

Una crosticina croccantina e un cuore soffice e dalla consistenza eterea!

Ne ho fatti di due versioni: al formaggio, oppure con i semini misti.

Vi do le tre versioni con lievito di birra, con pasta madre solida o con Licoli (stavolta li ho fatti col Licoli che era fresco di rinfresco 🙂 ).

La ricetta originale con Lievito di birra (io comunque ne metterei meno):

  • farina 400 g
  • latte 150 ml
  • zucchero 30 g
  • 1 uovo
  • olio 20 g
  • acqua 30 ml
  • lievito di birra secco 6 g
  • sale 2 cucchiaini
  • burro 100-150 g per sfogliare

Versione con Pasta Madre Solida:

  • farina medio-forte 280 g
  • latte 60 ml
  • zucchero 30 g
  • 1 uovo
  • olio 20 g
  • acqua 30 ml
  • pasta madre (rinfrescata 2 volte) 180 g
  • sale 2 cucchiaini
  • burro 100-150 g in pomata per sfogliare

Versione con Licoli:

  • farina medio-forte (io Polselli Blu) 340 g
  • latte 60 ml
  • zucchero 30 g
  • 1 uovo
  • olio 20 g
  • acqua 30 ml
  • licoli  (rinfrescata da 4 ore) 120 g
  • sale 2 cucchiaini
  • burro 100-150 g in pomata per sfogliare

Come variante rispetto alle prime volte con i Cruffin dolci, ho fatto riposare i panielli dopo formati fino a che non li ho visti cresciuti (diaciamo un’oretta, una e mezza); la stesura e’ stata cosi’ davvero molto facilitata ho usato solo il mattarello ed e’ stato facilissimo.

Dopo aver spalmato il burro su 3 ho messo il formaggio grattuggiato e su 3 i semini.

Per la formatura e i consigli di arrotolamento vi rimando alla versione dolce.

Ho cotto nel forno di casa gia’ caldo a 200°C per 20′

Quale versione e’ piu’ buona? Eheheheheh a voi l’ardua sentenza! Diciamo che e’ una bella lotta.

A voi la montagna di foto che ho fatto 😀

E il sotto

L’interno

0

 

Tagged: , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *