Tre vasetti di vetro riempiti di strati di caprese

Capresi nei vasetti

Una Caprese nel vasetto Bormioli con il tappo.

Ho trovato queste Capresi nei vasetti nel libro Cheesecakes! di Sperling & Kupfer.

Al solito ho modificato un po’ a seconda dei gusti miei e della famiglia.

Diciamo che se state cercando un antipasto fresco e sfizioso potete prepararle in vasetti o bicchieri più piccoli, altrimenti possono essere un validissimo e leggero secondo piatto di una cena estiva.

Ho volutamente mantenuto nel nome la parola Capresi anche se non si usa la mozzarella ma altri formaggi comunque freschi e li si abbina al pomodoro quindi mi è sembrato idoneo.

Ricetta delle Capresi nei vasetti

Gli ingredienti per questi 4 vasetti della Bormioli Rocco sono:

  • Strato inferiore: pane carrè 4 fette, olio
  • Strato intermedio: crescenza 200g, formaggio caprino 80g, tanto yogurt naturale a consistenza morbida, sale e pepe
  • Strato superiore: pomodori San Marzano 200g, olio extravergine di oliva a piacere, sale basilico origano

Sopra a tutto ci andrebbe bene anche visivamente del basilico ma io al momento non ce l’avevo!

Procedimento

Per preparare lo Strato Inferiore delle Capresi nei vasetti ho tagliato a dadini il pan carrè e li ho tostati nel cestello girevole della friggitrice ad aria qualche minuto, poi li ho estratti e mescolati con un po’ di olio e rimessi dentro a tostare bene bene.

In questo modo hanno assorbito meno olio e sono diventati comunque super croccanti!

Senza friggitrice ad aria potete prepararli in forno o in una bella padella a fondo spesso, mescolando spesso.

Una volta pronti li ho messi in una terrina a raffreddare perchè non scaldassero il formaggio.

Per preparare lo Strato Intermedio delle Capresi nei vasetti ho semplicemente schiacciato con il cucchiaio tutti gli ingredienti; la mia crescenza non era bella morbida quindi ho aggiunto yogurt, non è detto che dobbiate farlo anche voi.

Per preparare lo Strato Superiore delle Capresi nei vasetti ho semplicemente frullato tutto con il frullatore ad immersione.

Composizione delle Capresi

Ho suddiviso i crostini di pane sul fondo dei vasetti, e con due cucchiai ho adagiato il formaggio per poi terminare con la salsa.

Per una bella presentazione a tavola potete anche chiuderle con il tappo e volendo un nastrino.

Particolare di un vasetto di vetro con la Caprese: in evidenza gli strati di pane, crema di formaggi e salsa di pomodoro.

Noi le abbiamo mangiate ieri sera a cena, devo dire che ci è piaciuta moltissimo la freschezza di questo piatto, dal mio punto di vista anche la presentazione lo rende adatto ad una cena con ospiti e il lavoro che richiede per prepararlo è niente a confronto del risultato!

Mi ha particolarmente stupito l’abbinata di gusti (formaggio/salsa cruda di pomodoro) e il cambio di consistenza nel boccone, con una forchetta o un cucchiaino si riesce ad assaporare in un colpo solo tre gusti diversi e i tre ingredienti che dal basso verso l’alto diventano sempre più morbidi.

Beh vi ho incuriosito abbastanza da provarli?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.