Privacy Policy
Shortbread al papavero Pasticcini meringati alla cannella Lebkuchen Frolla alla cannella

21 Dicembre 2018

Shortbread al papavero

21 Dicembre 2018

Lebkuchen

21 Dicembre 2018

Frolla alla cannella

Newest

Shortbread al papavero

Ricetta del libro Cucinare dolci per Natale, cottura rivista.

Versione alternativa dei tipici biscottini inglesi superburrosi, devo dire piuttosto sfiziosa e originale!

Ingredienti:

  • farina 00 per dolci 145 g
  • 1 uovo
  • zucchero 50 g
  • sale 1 pizzico
  • burro 100 g
  • scorza arancia bio
  • semi di papavero 35 g
  • zucchero per stendere

Ho impastato in planetaria, quindi steso su pellicola da cucina a spessore 1,5 cm spolverizzando zucchero sotto e sopra l’impasto prima di richiudere la plastica e mettere tutto in frigo per 1 ora.

Quindi scartato e messo su carta forno, punzecchiato e cotto 25′ a 200°C, poi ho tagliato in pezzetti da tiepido e rimesso in forno a 160° per 15′.

Pasticcini meringati alla cannella

Ricetta sempre su Stella Cucina.

Sempre ricetta da riciclo degli albumi 😀

Friabili, spumosi ma profumati grazie alle nocciole contenute nell’impasto e alla polvere di cannella.

Diciamo che se non vi piacciono le classiche meringhe queste invece potrebbero soddisfarvi!

Ingredienti:

  • albumi 4 (140 g)
  • sale 1 pizzico
  • cremor tartaro
  • zucchero fine 250 g
  • nocciole macinate 250 g
  • cannella macinata 1 cucchiaino
  • vaniglia
  • nocciole intere per decorare

Prima di tutto ho montato gli albumi a neve ferma, poi piano piano ho aggiunto lo zucchero e poi le nocciole con le spezie.

Ho distribuito sulla carta forno l’impasto a cucchiaiate adagiando al centro una nocciola.

Ho cotto 25′ a 140°C, 25′ a 120°C, 25′ a 100°C per asciugarli (potete anche girarli al contrario nelle ultime due fasi).

Lebkuchen

Cercavo da tempo la ricetta perfetta di questi deliziosi dolcini tedeschi tipici del periodo natalizio.

L’ho trovata su nonsoloturisti.it, con tanto di ricetta della tipica miscela di spezie che conferisce a questi biscotti il tipico profumo e sapore.

Prima di tutto ho preparato le spezie frullando nel mix veloce:

  • cannella stecche 35 g
  • chiodi di garofano 9 g
  • pepe 2 g
  • noce moscata 1 g
  • cardamomo (ho aperto i baccelli e preso i semi) 2 g
  • coriandolo 2 g
  • zenzero 2 g

Con queste quantita’ viene un piccolo vasetto che potremo mettere via ben chiuso.

impasto:

  • burro 100 g
  • zucchero 170 g
  • 3-4 uova (tenere la quarta da parte e aggiungere solo se l’impasto risulta asciutto)
  • farina 00 da dolci 300 g
  • lievito per dolci 1 bustina
  • cacao in polvere 2 cucchiai
  • nocciole/mandorle in polvere 150 g
  • cedro candito tritato 100 g
  • uvetta 100 g
  • cocco 50 (io non l’ho messo)
  • rum 2 cucchiai

Poi servono le ostie da pasticceria sulle quali adagiare l’impasto per cucinare i biscotti.

Contate che si allarga in cottura perciò meglio occupare solo la parte centrale dell’ostia.

Ho quindi cucinato a 160°C per 15′ statico e 8 ventilato.

Modificando in questo modo la cottura sono riuscita ad ottenere la superficie perfettamente uniforme che stavo cercando, che facilmente si presta successivamente ad essere decorata.

Successivamente li ho decorati: alcuni con una semplice glassa acqua e zucchero molto lenta e spennellata

Gli altri cioccolato e zuccherini festosi

 

 

 

 

Frolla alla cannella

Ricetta da I quaderni di Alice Cucina.

Potra’ sembrare assurdo, ma dei 3000 biscotti che ho fatto in questi giorni mio figlio piccolo continua a nominarmi questi, e i Lebkuchen!

Chiaramente gli ingredienti sono dosati magistralmente, e l’altissima qualita’ del Muscobado in abbinata ad un burro di ottima fattura rendono questi biscotti una ricetta da fare e rifare… rifare…. e rifare….

L’ho chiamata impropriamente frolla per praticita’, non vogliatemene 🙂

Ingredienti:

  • Zucchero canna 100 g
  • Zucchero Muscobado 100 g
  • burro 200 g
  • zucchero semolato 60 g
  • 1 uovo intero
  • latte 15 g
  • farina 00 per dolci 400 g
  • cannella polvere 10 g
  • sale 1 g
  • lievito per dolci 6 g

Al solito in planetaria burro con gli zuccheri, cannella e sale.

Poi uovo e latte e farina.

Riposo al solito ma stavolta molto prolungato: 6 ore! Comunque non vi consiglio di saltarlo erche’ in questo modo l’impasto si impregna della cannella.

Quindi steso a 2-3 mm e tagliato.

Le formine vanno raffreddate in frigo (io sul balcone) e cotte in forno gia’ caldo a 180°C per 15′.

Volendo una volta fredde si possono glassare a piacere.

Brutti ma buoni

Ricettina perfetta per usare gli esuberi di albumi in modo goloso!

Sono rimasta colpita dalla consistenza perfetta di questi biscotti, e dal procedimento direi bizzarro.

Pero’ ho deciso di fidarmi, e ho fatto bene!

Rifatti due volte la prima con nocciole e mandorle (granella e farina), la seconda con arachidi (granella, a metà della metà e qualcuna solo a meta’), direi buoni in tutte le versioni, essenzialmente dipende se a gusti personali piace di più la frutta secca in pezzi piu’ grossi o piccoli.

Ricetta trovata sul volume La Brava cuoca 1 😀

Ingredienti:

  • frutta secca mista (vedi considerazioni piu’ sopra) 150 g
  • zucchero a velo 130 g
  • albume 60 g
  • cremor tartaro la punta di un cucchiaino

Procedimento (fidatevi!):

Ho montato gli albumi con il cremor tartaro, a neve ferma ho aggiunto lo zucchero a velo con le fruste al minimo e la frutta secca con la frusta a mano.

Quindi il preparato va messo in una padella antiaderente e cotto sul fornello mescolando finche’ si stacca dalle pareti, quindi soento il fuoco e lasciato riposare 10′.

Quindi i biscotti vanno formati a  cucchiaiate (1 per biscotto) sulla carta forno sulla placca da biscotti e cotti in forno gia’ caldo a 160° per 25′.

In uscita saranno supermorbidi, se vi sembra che il fondo sia umido girateli sottosopra e proseguite 5′.

 

 

Biscotti olio di oliva cacao e nocciole

Ricetta trovata sul sito de Il Cucchiaio d’Argento.

Senza burro, per fare finta che siano dietetici ghghghgh

In compenso c’e’ olio, cioccolato, cacao, nocciole……………………. ergo……….. sono comunque buoni e golosi!!!!!!!!!!!!

Ingredienti:

  • farina 00 per dolci 500 g
  • zucchero semolato 100 g
  • nocciole granella 100 g
  • olio extravergine di oliva 80 g
  • cacao amaro (io Van Houten) 40 g
  • gocce cioccolato fondente 100 g
  • latte 140 g (anche qualcosina in piu’)

Sempre in planetaria velocemente, poi steso a mezzo cm e tagliate barrette.

Cotte in forno gia’ caldo a 170°C per 15′.

Biscotti alle nocciole e cacao

Ricetta trovata (incredibile ma vero) sul sito di Matilde Vicenzi 😀

Nocciole e cacao… quale abbinata migliore?

Poi se il burro rende il tutto fragrante scioglievole e profumato la ricetta e’ vincente!!!!

Ingredienti (basici ma ottimamente dosati):

  • farina 00 per dolci 150 g
  • nocciole granella 100 g
  • burro 80 g
  • zucchero a velo 50 g
  • 1 uovo
  • lievito per dolci 1/2 bustina
  • cacao (io Van Houten) 30 g

Sempre in planetaria, ho prima montato uovo e zucchero, poi aggiunto il resto.

Riposo in frigo per 20′.

Con le mani ho formato le palline sulla teglia (ma potete farle anche piu’ schiacciate) e cotto in forno gia’ caldo a 180°C per 15′.

 

Biscotti mandorle e cioccolato bianco

Sono piuttosto pasticcini che biscotti, ricchi di burro mandorle e cioccolato… Ole’!!!!

Ma a Natale si puo’, poi ci pensiamo a gennaio 😀

Ricetta trovata sul sito di Donna Moderna, facile anche se richiede delle tempistiche obbligate.

Prima di tutto ho preparato in planetaria l’impasto:

  • farina 00 per dolci 180 g
  • burro 120 g
  • farina di mandorle 80 g
  • gocce di cioccolato bianco 80 g
  • zucchero semolato 50 g
  • lievito per dolci 5 g
  • 1 uovo intero
  • pizzico di sale

Ho montato burro e zucchero, poi aggiunto sale e uovo, farina di mandorle e la farina setacciata col lievito, infine le gocce.

L’impasto risultera’ mooooooooooooolto morbido, andra’ diviso in due e creati due salamoni del diametro di 3 cm circa.

Li ho avvolti in un sacchetto da surgelati aperto, e messi in congelatore per 30′.

In uscita sara’ facilissimo tagliare fette regolari dello spessore di 1 cm scarso

Se anche a voi come a me appoggiandosi si e’ lievemente schiacciato e creato degli angolini, bastera’ con le mani calde farli rientrare biscotto per biscotto (altrimenti decidete di farli quadrati!!! :D)

Cotti per 12′ in forno gia’ caldo a 180°C.

Attenzione a causa del parecchio burro in uscita sono friabilissimi fate attenzione a non romperli posandoli sulla griglia.

Biscotti mandorle e arancia

Friabili, friabilissimi appena tolti dal forno vanno maneggiati con attenzione.

Burro che dona sapore gusto e friabilita’, mandorla profumo e sapore, l’arancia un profumo inenarrabile!

Ricetta trovata su Stella Cucina 🙂

Ingredienti:

  • farina 00 per dolci 200 g
  • scorza grattuggiata di due arance bio (io polvere di scorza di arancia amara e qualche goccia di olio essenziale)
  • burro 130 g
  • zucchero semolato 100 g
  • 2 tuorli
  • sale 1 pizzico
  • farina di mandorle 100 g

Al solito impastato velocemente in planetaria.

Solito riposo di 30′ in frigo, poi steso e tagliato a 3 mm di spessore.

Cotti in forno gia’ caldo a 180°C per 15′.

Volendoli glassare, ho preparato una semplicissima glassa con zucchero a velo e poco succo di arancia, colandolo a cucchiaiate sulla superficie.

Biscotti al limone e granella di zucchero

Dal libro Biscotti della Giunti.

Dall’aspetto forse, e dico forse, sembrano i classici biscotti da inzuppo ma… credetemi…. nulla di piu’ lontano dalla realta’!

Oltre ad essere chiaramente belli da vedere, sono morbidissimi e super profumati, pur nella loro semplicita’!

Ingredienti:

  • farina 00 per dolci 500 g
  • zucchero semolato 150 g
  • bicarbonato (io Solvay) 5 g
  • olio extravergine di oliva 100 g
  • latte (io intero) 100 g
  • 2 uova intere
  • scorza di un limone bio (io qualche goccia di olio essenziale)

Impastato tutto velocemente nella planetaria, seguito da 15′ di riposo.

Ho quindi creato delle pallettine della grandezza di una noce e le ho un po’ appiattite passandole su un letto di granella di zucchero, quindi posate sulla teglia da biscotti con l’ zucchero ovviamente verso l’alto.

Cotto in forno gia’ caldo a 180°C per 12 minuti.